VENTILCONVETTORI
Riferimenti Arbonia: fan coil

Ventilconvettori Condi®line Funzionali e versatili.

Arbonia I ventilconvettori Condi®line per la climatizzazione di ambienti possono puntare sui tipi di utilizzo più diversi, con numerosi vantaggi. Tra questi si possono annoverare un funzionamento silenzioso, temperature ottimali della distribuzione dell'aria, il rapido raggiungimento della temperatura desiderata e un'integrazione visivamente armonica a livello architettonico. Poiché come liquido di trasmissione viene utilizzata esclusivamente acqua, specialmente nell'esercizio di raffreddamento con acqua climatizzata attraverso una macchina per la produzione di acqua fredda, non sussiste alcun pericolo di fuoriuscita di refrigerante nei locali climatizzati. Inoltre, i ventilconvettori di Arbonia Condi®line dispongono di una rapida e sensibile possibilità di regolazione con effetti positivi sul mantenimento costante di una temperatura ambiente ottimale.

Con la sua serie eccezionalmente varia di ventilconvettori Condi®line, costituita da dispositivi a parete, a pavimento, a soffitto e a canali, Arbonia dispone di una assortimento completo per soddisfare quasi tutti i requisiti nel settore immobiliare e privato.

Arbonia Condiline cassetta a soffitto durante l'utilizzo

Modelli Versatilità di Arbonia

Arbonia Fan Coils - Condiline cassetta a soffitto

Condi®line cassetta a soffitto

Elevata flessibilità con la regolazione e il comando e facile riparazione.

  • Disponibile come dispositivo a 2 o 4 conduttori
  • Dotato di valvola a due o tre vie
  • Disponibili con motore asincrono o motore ECM 
Arbonia Fan Coils - Condiline apparecchio per cassetta

Condi®line dispositivi a pavimento

Una serie assolutamente completa per rispondere alle esigenze di climatizzazione sul posto di lavoro. Disponibili in quattro versioni diverse.

  • Installazione a parete
  • Ventola con consumo di corrente estremamente basso
  • Disponibile senza alloggiamento/rivestimento posteriore
Arbonia Fan Coils - Condiline apparecchi per canali

Condi®line dispositivi a canale

Concepiti per il montaggio incorporato. Ideali per la climatizzazione di aree commerciali piccole e medie e per edifici pubblici. Disponibili in tre versioni diverse.

  • Dimensioni ridotte
  • Estremamente silenziosi
  • Diverse pressature
Arbonia Fan Coils - Condiline apparecchi da parete

Condi®line dispositivo da parete

Ventilconvettori per il montaggio a parete, disponibili in diverse versioni.

  • Linee parallele essenziali e pulite
  • Disponibili con motore asincrono o motore ECM
  • Ampia gamma di accessori e regolazioni

L'acqua come refrigerante Gli aspetti da tenere in considerazione nella climatizzazione degli edifici.

Dal 2015 è in vigore il Regolamento (UE) n. 517/2014, noto come regolamento sui gas fluorurati. L'obiettivo della norma è quello di ridurre le emissioni di idrofluorocarburi (CFC) e idrofluorocarburi parzialmente alogenati (HCFC). Dall'entrata in vigore del regolamento al 2030 è prevista l'introduzione progressiva di limiti massimi per gli HCFC unitamente all'inasprimento delle condizioni per i controlli di tenuta degli impianti di raffreddamento. Come conseguenza di tali provvedimenti i semplici collegamenti a vite non sono più sufficienti; sono richiesti invece raccordi saldati. Negli impianti ad espansione diretta grandi quantità di refrigerante devono attraversare l'intero edificio per raggiungere i convettori nei diversi ambienti. In tal caso il rischio di perdite di refrigerante è molto alto. Per legge è obbligatorio sottoporre l'impianto a una prova di tenuta annuale eseguita da un tecnico specializzato; negli impianti superiori ai 25 kg i controlli obbligatori sono addirittura due all'anno. I refrigeranti convenzionali sono nella maggior parte dei casi nocivi per l'ambiente, tossici, volatili e inodori, caratteristiche che rendono spesso necessario l'impiego di un sistema di rilevamento del gas per evitare il rischio di intossicazione. Si tratta, inoltre, per lo più di composti infiammabili e in alcuni casi addirittura esplosivi.

Arbonia ha deciso di intraprendere la strada ecocompatibile dell'acqua come mezzo di trasmissione del freddo per i suoi ventilconvettori, garantendo ai propri clienti i seguenti vantaggi:

  • Riduzione della quantità di refrigerante a un livello sostenibile
  • Acqua come mezzo di trasmissione naturale
  • Vantaggi di progettazione: meno perdite di carico grazie a tubazioni del refrigerante di dimensioni minori

Riduzione della quantità di liquido di raffreddamento a un livello sostenibile

Grazie all'impiego dell'acqua come mezzo di trasmissione, il refrigerante viene tenuto lontano dalle aree dell'edificio più sensibili, quali uffici, stanze di hotel, ecc. Viene utilizzato solo una volta a livello centralizzato nel circuito del refrigeratore d'acqua scelto dall'utilizzatore o della pompa di calore reversibile. Le ispezioni obbligatorie vengono pertanto ridotte al minimo.

Acqua come mezzo di trasmissione naturale

Il principale vantaggio dell'acqua rispetto ai refrigeranti convenzionali consiste nell'essere atossica, non infiammabile, tantomeno esplosiva, a differenza del refrigerante recentemente reclamizzato, l'R32 (difluorometano) e può pertanto essere utilizzata ovunque in totale sicurezza. Inoltre, la caratteristica dell'acqua di non disperdersi facilmente, come invece avviene per i refrigeranti sotto pressione, rappresenta dal punto di vista del montaggio un vantaggio in termini di tempo e costi visto che sono sufficienti anche semplici collegamenti a vite. Innanzitutto, però, l'acqua è una risorsa economica, disponibile in grandi quantità e continuamente rinnovabile. Se si decide di cambiare parzialmente l'apparecchiatura dopo diversi anni, ad esempio per un ulteriore complesso di edifici, è possibile collegare senza problemi altri ventilconvettori alla rete dell'acqua fredda esistente. Con gli impianti a espansione diretta può accadere che l'intero sistema, tubazioni comprese, debba essere sostituito perché non soddisfa più le disposizioni e le direttive attualmente applicabili.

Vantaggi di progettazione: meno perdite di carico grazie a tubazioni del refrigerante di dimensioni minori

È proprio con gli immobili più estesi che i progettisti e i costruttori di impianti di climatizzazione si trovano di fronte all'esigenza di garantire una portata, e di conseguenza, una capacità di raffreddamento sufficienti con percorsi delle tubazioni particolarmente lunghi. Per il problema di tubazioni con sviluppi importanti, un refrigeratore d'acqua con ventilconvettori è la soluzione ideale.

Possibilità di impiego Ovunque sia richiesto calore veloce...

...i ventilconvettori Condi®line trovano impiego, per esempio in

  • edifici per uffici
  • hotel
  • centri commerciali
  • supermercati
La protezione dei vostri dati rappresenta per Kermi una assoluta priorità. Per la massima funzionalità, l'ottimizzazione costante del sito web e per mostrarvi una pubblicità in accordo con i vostri interessi, questa pagina utilizza cookie diversi: cookie tecnici, cookie di rilevamento e cookie di marketing. Kermi consiglia di accettare l'utilizzo di questi cookie premendo "Acconsento". Cliccando sul pulsante "Impostazioni" avrete più informazioni sui cookie utilizzati e potrete adattare le vostre impostazioni.
Acconsentite all'utilizzo dei cookie e al trattamento dei vostri dati personali connesso?
Acconsento Impostazioni Informativa sulla protezione dei dati